Italy

Italy / Venice

Fina, 11th August 2009

DSCF6239
@Venice, San Marco (foto by Maee and Lucile!)

“Hey! What a relief! After many ups-and-downs our team decided that the ideas in mind are actually worth trying them out…

So here we are: Tomorrow morning at nine ‘o clock our boat, Brancaleon, will leave Venice, Giudecca, and point towards Istria at the Northern coast of Croatia. The first leg of this trip we will do separately: Bruno, Giovanni, Rita and our guests Alexandra and Laura will stay on board, and me, I will go by bus and train towards Koper, in Slovenia. There, the amazing “Jeff Festival” is waiting for me and I can’t wait to do my first “investigations”… …well, ok, or maybe not… francly speaking: I am scared to death.

Will I be able to operate camera and sound on my own? Will I meet everyone I just have contacted via mail? And even more alarming: where [the hell] am I going to sleep that night!? My first option at the house of a Slovenian guy was cancelled this morning, now, I got the offer to stay over in a “camping trailer, without electricity and fresh water, in landscape, placed 2 km out of city centre”… Gregor, who is offering me this, sounds really nice. But still. I just can’t quit this horror scenario out of my mind.

So nothing rests me but to hope, that drummer Jaka, from the band Od Franclna Mozgani, will have a good solution for me. He already indicated so in his last mail, so we will see :-).

Some last words on how we manage to contact all these fantastic people alongside our route, who are so willing to help us and show their music and country: through internet platforms such as facebook, myspace, studievz and most notably “couchsurfing“. Couchsurfing is an internet comunity where everyone interested in getting to know a country through its people can take part in… Sometimes there is even the possibility to sleep on the local’s couches. [or spooky caravans. *gg*]. So in my opinion: it’s worth trying out this type of travelling once!

Well, tilhereto… Enjoy our Blog!”

Italy / Venice

 Bruno, Agusto 12

Depois de três meses de reforma e muitos contratempos, Brancaleon está finalmente pronta para partir. Uma infinidade de coisas foram desmontadas e consertadas, madeiras trocadas e novos equipamentos foram instalados. Muitas horas de trabalho, uma média de três pessoas 8 a 9 horas por dia, 5 a 6 dias por semana. Tudo para fazer reviver este veleiro de madeira de 45 anos. Em um barco assim a obra nunca termina. O que acaba é o dinheiro e o tempo. Fomos forçados a parar, em um certo momento começamos a nos ater somente às prioridades e deixar os detalhes para uma próxima vez. Mas estamos todos satisfeitos com o resultado da reforma. O barco está mais seguro, mais ágil, mais confortável e muito mais bonito.

Tenho acompanhado e navegado em Brancaleon nos últimos quatro anos. Ela já foi minha casa em Veneza, meu trabalho, minhas férias e até mesmo minha lua de mel passei aqui dentro, entre Montenegro e a Croazia.. Nos conhecemos cada vez melhor. Suas madeiras, seu motor e ferragens originais. Descubro a cada dia onde ela precisa de mais cuidados e onde nos impõe suas limitações. Mas ela é forte, muito bem construida, tem alma e muita vida pela frente.

Agora com este barco tentaremos por em prática mais uma idéia, mais uma viagem: “Canto Mediterraneo”. Desta vez com a ambição de navegar mais tempo e ir mais longe. E com um grupo cada vez maior, pois agora somos 6 pessoas: 2 brasileiros, 3 italianos e uma alemã. Além de clientes, que agora, com o barco em melhores condições, podemos embarcar e financiar parte da viagem.

Difícil foi conseguir estabelecer e respeitar uma data para a partida. A primeira a ser fixada foi 15 de julho, depois 01 de agosto, 10, 11, 12, para conseguir partir no dia 13. Mesmo assim partimos para a Croácia com Alessandra nossa primeira cliente. Já para a segunda parte da viagem, que sairá de Brindisi, sul da Itália, no dia 01 de setembro pretendemos partir mais organizados para atravessar a Grécia.

Inumeros foram os problemas que precederam a partida e vale apena dizer que além dos problemas técnicos e práticos, o Giacomo ficou doente três dias antes da saída e no dia seguinte a Fina recebeu uma notícia de um falecimento na familia e teve que que ir as pressas para a Alemanha. Tristes acontecimenos, foram difíceis estes últimos dias. Muitas incertezas passaram nas nossas cabeças, mas no fim percebemos que a coisa mais sensata a fazer era seguir em frente.

Fina, um dia antes de pegar o avião para a Alemanha, foi de ônibus para a Eslovênia, pois já tínhamos um encontro marcado com músicos que iriam fazer um show no mesmo dia. E eu, Giovanni, Rita e Alessandra partimos para a Croácia às 5 da manhã do dia seguinte, animados, apesar de tudo. Com uma sensação de realização após tanto trabalho para atingir este objetivo. E todos a bordo haviam colaborado, uns mais uns menos, mas até a Alessandra ajudou nos últimos dias, pois já estavamos muito atrasados.

ö

Italy / Venice
Giovanni, 13th agosto 2009

Anche quest anno è giunto il momento di organizzare il viaggio. Tante idee tante proposte, vorrei partire senza una meta e non tornare, guardare conoscere e conoscermi, vivere l’ avventura, trovarmi difronte a mille problemi, superarli, sentirmi vivo, in azione, nel pieno movimento. Un viaggio che non sia una fuga ma un mezzo per scoprirmi e vivermi, un viaggio che aiuti la mia evoluzione e mi faccia sentire libero da ogni forma di condizionamento.
.
Da un po di anni è diventato un occasione per sviluppare dei progetti, mi piace l’ idea di dare un senso a tutto questo ed eccoci qua nel CANTO DEL MEDITERRANEO. Per me secondo progetto a cui partecipo dopo Happy Albania. Nasce da un gruppo di amici con vite nazionalità culture molto diverse tra loro ma quando arriva il momento dopo mesi di reincontrarsi per organizzare il viaggio tutto si trasforma, cresce l’ entusiasmo, la gioia di intaprendere una nuova avventura e tutto ha inizio
.
Negli ultimi tre mesi Bruno lo skipper che dal Brasile è ritornato in Italia ha dedicato anima e corpo al restauro della meravigliosa Brancaleon, dal motore alla carpenteria, un sacco di lavori in programma, mille difficoltà, mille imprevisti, tutto per un fine unico navigare nel mediterraneo. E’ questo che a lui interessa navigare, lo si vede sofferente quando la partenza è rinviata, quando si sta per lungo tempo fermi in banchina, quando la barca è legata che vuole essere liberata. Con una gran voglia di mollare gli ormeggi e partire pre entrare ed immergersi completamente nella sua dimensione acqua. Con lui imparo moltissimo, mi spiega ogni cosa con un entusiasmo unico di chi vuol trasmettere cio che ama fare.

Fina di una carica travolgente e una grande determinazione, è da lei che è partita l’ idea per questo progetto, che in pochi giorni con l’ aiuto di Pacy la desiner anche lei Brasiliana hanno creato questo sito che sarà un importante mezzo, fondamentale per mantenersi in collegamento con le persone interessate a questo viaggio. In pochi giorni è riuscita a crearsi i primi contatti in slovenia con gli artisti da intervistare e fregistrare. Si è lanciata a capofitto in questo progetto facendo veramente un lavoro straordinario.

Giacomo l’ armatore, che mette a disposizione la sua casa galleggiante, parte del suo corpo, della sua “anima” per navigare per il mediterraneo. Ha speso tutto e di più per un restauro della “signora”, per renderla sicura e forte contro ogni onda e ogni vento, ora la vedi bella e armoniosa con il suo bel vestito n uovo, tutti la guardano e se ne innamorano. Documentarista e regista, è lui che ha dato vita a tutto questa serie di progetti, poi il gruppo si è cercato, si è trovato si è unito e da li tutto è partito.

Rita unitasi a noi per la prima volta in questo progetto, con una gran voglia di mettersi in gioco e riscoprirsi in questa avventura. Si occuperà della parte eco ambientale del progetto, per scoprire nei vari luoghi dove si può travare delle persone attente a condurre una vita nel pieno rispetto della natura che li circonda, agli spazi in cui vivono, ai cibi che li nutrono.
.
Unitasi al gruppo come prima partecipante al charter è Alessandra una ragazza di Stoccarda, anche lei si è da subito immersa completamente in questa avventura dando un grande aiuto per ultimare i lavori prima della partenza. Ha da subito intuito quale èra il nostro scopo nell’ invitare delle persone a bordo dimostrando un grande entusiasmo nel partecipare.
.
Cercherò in questi giorni di tenere il più aggiornato possibile questo spazio del diario di bordo. Più che con le parole farò un racconto per immagini per me più immediate e dirette. Documenterò questo viaggio con foto e qualche frame per farvi in un certo senso sentire cio che stiamo vivendo, per favi salire a bordo e partecipare con noi in questa avventura. Sarà difficile fare un aggiornamento continuo del blog essendoci più giorni di navigazione e non avendo così la possibilità di un collegamento a internet.

La partenza si avvicina ma tutto è relativo e in continuo cambiamento negli ultimo giorni Giacomo è costretto a rimandare la partenza per problemi di salute.Stessa cosa per Fina che l improvvisa morte del padre la riporta per alcuni giorni in Germania senza prima però raggiungere in treno la slovenia per le prime interviste con i musicisti tappa che in barca salteremo per guadagnare del tempo perso a causa dei mille imprevisti giunti prima della partenza. Ma tutto procede le cose si sistemano grazie al grande affiatamento e alla gran voglia di iniziare questo viaggio.
IMG_5136

.

Italy / Venice

Rita, 11th August 2009

Alcune informazioni generali sul mercato Alternativo a Venezia.

Mercato dell’Altraeconomia

Gestito in collaborazione tra Aeres e Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Venezia – è il mercato in cui si integrano tutte le pratiche dell’economia sociale e solidale: agricoltura biologica, filiera corta, tutela dell’economia locale, commercio equo e solidale, cooperazione, trasparenza del prezzo.

Al consueto appuntamento a Mestre del martedì mattina (presso il Palaplip, via san Donà 195/c) si è aggiunto l’ appuntamento settimanale veneziano: a Campazzo Tre Ponti (nelle vicinanze di Piazzale Roma) ogni giovedì dalle 8,00 alle 13,00.

A Venezia il “Mercato dell’Altraeconomia” si caratterizza per un’attenzione particolare riservata all’agricoltura biologica: il mercato offre esclusivamente prodotti bio, una grande varietà d’offerta che va dalla frutta e verdura ai formaggi, ai vini, alle confetture, al miele, fino all’abbigliamento .

Un coraggioso progetto sperimentale lanciato dal Comune di Venezia nel quadro del più ampio progetto per l’Altraeconomia, che si è dimostrato molto efficace . tanto che il Mercato dell’Altraeconomia di Mestre è una realtà commerciale così consolidata che ha portato nell’Aprile 2009 la sua espansione sul suolo veneziano.

Per approfondimenti: www.aeresvenezia.it

L’isola di Sant’Erasmo

La più vasta delle isole della Laguna nord, è lunga (più di 4 km.) e stretta (tra 500 metri e 1 km.), forma che ne ricorda il recente passato di Lido. Gli abitanti, in costante diminuzione, sono circa settecentocinquanta, dediti prevalentemente all’agricoltura . L’isola è infatti tradizionalmente l’orto di Venezia, voluta in epoche passate dal Comune, per avere una produzione di frutta e ortaggi sempre freschi. Oggi l’isola è Famosa per la tipica produzione del carciofo violetto , dei cardi e degli asparagi, ed il Consorzio del Carciofo Violetto di Sant’Erasmo ne tutela e coordina la produzione, una intensa attività di promozione del prodotto che ha portato ad ottenere nel 2002 l’identificazione di Presìdio Slow Food.

Una piccola e grande realtà di una produzione locale dedita e di qualità, anche se non si parla di certificazioni bio, l’attenzione a produrre prodotti naturali di stagione è massima, senza l’utilizzo di pesticidi , ma attraverso tecniche produttive quali la “lotta integrata” .

Dieci Aziende Agricole ognuna con proprie particolarità produttive. www.carciofosanterasmo.it

Ne menzioniamo in particolare una di queste che si è organizzata in una splendida iniziativa di distribuzione dei suoi prodotti:

L’Azienda N.5 di Finotello Carlo, che attraverso gli ordini telefonici e quelli in rete , porta in pronta consegna la spesa ai clienti iscritti ,direttamente dall’isola di Sant’Erasmo all’isola di Venezia, con la propria imbarcazione.

famiglia Finotello

 

 

 

 

 

 

 

Senza limiti di quantità …. “Anche un peperone!” , spese a sorpresa! , spesa grande o spesa piccola, ha organizzato un preciso percorso distributivo nella storica città. Noi lo abbiamo trovato Fantastico!!

la barca con la spesa

 

 

 

 

 

 

 

Il calendario per fare la spesa “in barca” : Mercoledì a Fondamenta Nuove , e al Venerdì a S.Trovaso- Giudecca-Lido

Per info sull’isola di Sant’Erasmo e sull’unico albergo presente www.latoazzurro.it

 

Italy / Triest Fina, 12th August 2009  

Hey hou, sitting in the cafeteria of the Central Bus station at Trieste and waiting for my bus (oh yes, I LOVE my new internet key!). Many troubles and changes yesterday night… Linda, one of our Charter guests, won’t go on board in Venice anymore, but in Puglia. Brancaleon, instead of leaving today, will leave tomorrow morning during sunrise: preparations did not finish on time (I think Alex is starting to hate us by now). The water-resistend camera we ordered did not arrive on time. And last but not least I got sad news from home yesterday evening, no choice, I need to return to Germany urgently this weekend.

…. but we are trying hard to stay positive. So now my bus will go over 20 minutes to Koper, that’s some good news. I guess.

Cheers.

PA110003
@Triest, behind busstation

Italy / Molfeta e Brindisi

Bruno, 27 de agosto a 01 de aetembro de 2009

Quinta feira 27 agosto – O sul da Itália, apesar da pouca distância, parece um outro país. A começar pelo dialeto, o qual não consigo entender nada, ao comprtamento das pessoas, os preços, tudo aqui é diferente. Mais tranquilo, mais devagar, mais econômico. Entramos no clima local e com calma, compramos algumas coisas frescas e partimos quase na hora do almoço, pois pelo que parecia o vento não estava ajudando. Entramos noite adentro com um fraco vento contra e fazendo bordos viamos a costa passar devagar.

IMG_0550IMG_0618

Sexta feira 28 de agosto – De madrugada o vento melhora a direção e o barco bem equilibrado segue sem necessidade que se toque no timão. No fim da tarde entramos em Brindisi. A primeira parte da viagem estava completa. Atracamos em um clube que se chama “Lega Navale Italiana” e possui sedes espalhadas por toda a costa da Itália.

IMG_0145

IMG_0118

Sábado 29 agosto – Enfim temos água, energia elétrica e banheiros a nossa disposição. Isso muda muito a vida a bordo. O Giacomo chega pela manhã e já no mesmo dia começa a montar os videos. Temos muito material para selecionar. Eu, como sempre, procuro trabalho no barco.

Domingo 30 agosto – A data prevista para partida é dia primeiro de setembro. Quando embarcaremos Ricarda, amiga do Giovanni e da Rita, nossa cliente de charter. Até lá queremos colocar o site e o barco em dia. A noite o clube organiza uma grande festa, para centenas de pessoas, que até agora não sei dizer o motivo. Mas a comida estava boa e a nossa tripulação prestigiou o evento.

Segunda feira 31 de agosto – Brindisi já foi uma cidade muito importante, mas hoje está um pouco decadente. A atual capital da Pulia é Bari, poucas milhas ao norte. Mas difícil encontrar uma cidade italiana que não tenha o seu charme. O porto de Brindisi é muito grande e bem protegido. Era o porto mais importante na época do Império Romano. Daqui Roma se colegava com a Grécia, Egito e Turquia, locais que na época eram o ápice de riqueza e cultura mundial. Perto do porto ainda se pode ver as colunas que marcavam o fim da Via Àpia, a estrada que ia até Roma.

IMG_0214

Terça feira 01 de setembro – Pela manhã chega Ricarda. E ainda antes do almoço a Fina, Rita e Giovanni, vão entrevistar Nico Berardi um musico local. Eu vou ao correio enviar uma caixa para o Brasil. Estou cheio de coisas e perciso diminuir o peso da minha bagagem. O Giacomo não pode mais vir com agente e resolvemos adiar nossa partida para amanhã de manhã, assim ele tem onde dormir esta noite.


.

Italy / Brindisi
“Impressions”

Italy / Brindisi
Fina, 30th August 2009, 17:05 hrs

Two days ago we arrived in Brindisi, the winds were fine, the last day we had almost all day around 5 knots to carry our boat on! In Brindisi we are waiting for our new guest on board, we will make an interview with the music professor Nico Berardi on Tuesday and we will do some updates on our site. Giacomo arrived yesterday! As he is already an Alter Hase (a professional, so to say) with these video things….. he will give us a hand. Uffa!

Giovanni at Proa, entering in Brindisi.

.

.

.

.

.

.

.

@Giovanni at Proa, Entering in Brindisi

Ps> on our way Giovanni made a video of our boat going in the water, here a photo of his daring venture, later on the video…

P8260161

.

Italy / Brindisi
Fina, 31st August 2009, 17:05 hrs

supermanSuperman! Franko! Sei stato grande, grazie mille!!

Today I finally went into the city centre of Brindisi in order to find a dentist. I needed to take out the stitches of the operation I did the morning before I travelled to Split last week. Having been lost in the middle of nowhere (for some reason my little handwritten sketch wouldn´t work out – gmph) I found FRANKO (my superstar!) and he would not only call three friends of himself being dentists, but finally drove me and Bruno even to the hospital! That was really very nice of him! As he preferred not to have his photo in this blog, here our superman-picture as a kind of replacement. This I call really south-Italian hospitality. GRAZIE FRANKO!! :-)

Italy / Brindisi
Fina, 31st August 2009, 21:36 hrs

Hawi DankeUnd hier noch ein kleiner Gruß an den lieben HAWI aus Steinhude: Danke für deine SPENDE an die Bordkasse, wir haben sie wohl zu nutzen wissen! Ein Hoch auf dich! ;-) Das verbleibende Geld wird für Arbeitskosten verwendet, wie z.B. Internetzugang und Aufladen der Telefonkarte um nach Albanien (jaja) für die nächsten Musiker-Kontakte zu telefonieren!

Viele liebe Grüße zum kleinen Paradies am Steinhuder Meer!

Italy / Brindisi
Fina, 1st September 2009, 08:49 hrs

african mama brindisi Bonjour Mesdames, Monsieurs. Here a photo of a lovely African Mamma sitting and talking on her mobile on a street in the centre of Brindisi! I liked that scene :-) Some updates for today: Nico Berardi is on his way to our boat now so that we can make our next interview. Yesterday, Giacomo spent the whole day preparing the videos we will put on our site and I think you will all like them. Thirdly, Ricarda is about to arrive on Brancaleon, too, every instant, she is a friend of Gio and Rita and will stay on board with us till the end of our trip. Voilà, c´est ça.

.

Italia / Brindisi
Giovanni, 2 Settembre 2009

IMG_0120 IMG_0059

Eccoci qua!!!! Allora scusatemi per il ritardo dei miei aggiornamenti ma ci siamo concentrati sul riordino del materiale fotografico e video prodotto in queste prime settimane di navigazione.
Voglio da subito ringraziare il grande Giacomo (che finalmente ci ha raggiunto) per la sua full immersion di montaggio che in questi giorni a Brindisi ci ha permesso di avere nel sito, a mio parere, un bellissimo video. Un perfetto riassunto di cio che ci e’ arrivato in questi giorni meravigliosi!!!! Doveva essere per lui anche un motivo per riposarsi un po’ e invece si e’ dedicato in ore e ore di montaggio, un lavoro veramente importante, per dare vita alle immagini che abbiamo fatto in questi giorni, e devo dire che sei proprio bravoooo Giacomo!!!!
Abbiamo trascorso quattro giorni in questa bellissima citta’, come dicevo un gran lavoro sul materiale prodotto. Ma ci siamo anche rilassati, ripuliti, in effetti e’ stato il primo marina dove avevamo un allacciamento alla corrente, all’ acqua, una doccia, un comodo bar con ristorante e un po’ meno comoda lavanderia automatica per lavare i nostri vestiti….

IMG_0655

Altro evento importante e’ stato l’ arrivo di Riccarda una nostra carissima amica che ci ha raggiunto da Brisighella un paesino vicino Faenza!! Aggiuntasi al gruppo e determinata a raggiungere con noi la magica Instanbul. Mi da una gran gioia averla con noi, ha dimostrato da subito un gran entusiasmo e questo mi continua a dare ogni giorno una grande carica!!!! Mi piace molto di lei, e son sicuro che sara’ fondamentale per questo viaggio, la sua voglia di portare della grande GIOIA, sempre sorridente e felice, con un sorriso che ti travolge e ti da una grande forza anche nei momenti piu’ difficili.
Brindisi…. una citta’ che e’ sempre stata fondamentale per il collegamento marittimo con l’ Oriente e punto di arrivo della via Appia, che la collegava a Roma. Sono gli unici due cenni che vi posso dare della sua storia , non sono mai stato molto bravo in questa materia, e sinceramente preferisco darvi le mie impressioni attuali.

IMG_0213 IMG_0154

Una citta’ molto vivibile, me la apettavo piu’ grande e caotica. Le persone si sono veramente dimostrate molto aperte e disponibili a darci qualsiasi tipo di aiuto, una grande qualita’ che caratterizza la gente del sud Italia. Un centro molto trafficato auto e moto che sfrecciano qua e la, l’ unico posto dove e’ vietato loro il transito e’ il corso pedonale della citta’.
Il lungomare durante la settimana soprattuto la sera e’ molto vivace, un sacco di persone lo percorrono, parlando tra loro in un dialetto veramente incomprensibile ma molto piacevole da sentire. Cio’ che non mi e’ asolutamente piaciuto sono state le grosse navi della marina militare che con i grossi generatori ininterrottamente accesi non davano mai tregua, mai un attimo di vero silenzio. Ma quanti soldi sprecati per delle persone che si divertono a giocare alla guerrra e’ veramente incredibile!!!!
Un bellissimo incontro e’ stato con Nico Berardi, una gran musicista originario di Bari, un vero appassionato della musica e una gran voglia di comunicare attraverso essa. Ci ha portato in un meraviglioso posto appena fuori Brindisi pieno di magnifici ulivi centenari, ci ha raccontato dell’ origine della musica pugliese e degli strumenti che lui stesso ci ha suonato. Un gran artista che in qualche ora ci ha trasmesso attraverso la sua arte e la sua grande passione un qualcosa di veramnete forte.

IMG_0003 P9010027

L’ ultima sera prima di partire ci ha raggiunto in barca un amico di Giacomo, Paolo un regista di Roma ma originario di Lecce. Una bellissima persona con cui abbiamo passato la notte a confrontarci e condividere le nostre esperienze!!!! Aveva una gran voglia di partire con noi, lo aspettiamo a Korfu’ per un possibile imbarco.
Il giorno seguente dopo purtroppo per la seconda volta aver salutato Giacomo siamo ripartiti in direzione Valona- Albania.
Nei porossimi giorni cerchero’ di proporvi le mie foto cio’ che considero piu’ importante di tante parole.

Italy / Brindisi
Fina, 2nd September 2009, 03:13 hrs

MolfettaIt is late night already but we are still talking in the boat. Paolo, an italian documentary maker made us a visit and we are still chatting around. He might sleep onboard tonight, it’s really late…

The interview with Nico Berardi went really well. His “Zampogna”, an instrument that likes a little bit on a Scotch bagpipe (but even more complex!) was very enriching, his music even made me goose skin! :-) As soon as possible we will put on his video online, till then, please have a look at the chapter “Slovenia” and “Music”, which we updated today.

Ps: this photo is a street scene at night in Molfetta (town north of Bari). I shot it when we made a short overstay but didn´t have the possibilty to put it online before… so here you are: Besser spät als nie. Oder?

2nd of September – Leaving Brindisi

.

1 Comment

Filed under Logbook

One response to “Italy

  1. CARLO PANTALEONI

    più che progettisti intercolturali internazionali mi sembrate dei vagabondi.
    vagabondi efficenti, curiosi, attenti, intelligenti
    anche il tirreno sta nel mediterraneo!
    vi aspetto
    Carlo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s